Risparmio energetico su Linux

Come risparmiare batteria? (o accumulatori per usare un linguaggio tecnico)

Qualche consiglio, anche se vecchiotto è qui:.

http://trucchisuse.altervista.org/blog/riscaldamento-e-consumo-di-corrente-in-suse-domestico/

Per prima cosa controllare che la batteria sia OK e che le ventole/feritoie siano pulite, abbiamo i giusti driver, nessun servizio inutile, ecc.. se tutto questo è OK …. Ci sono diversi programmi in aiuto:

Il più semplice

TLP

Efficienza: *****

Semplice : *****

Basta scaricarlo da qui

https://software.opensuse.org/package/tlp

Meglio anche tlp-rdw

Oppure da terminale come root

zypper install tlp tlp-rdw 

S’installa TLP, poi da riga di comando (come root)

tlp start


ed è fatta!!! Ma controllate in Yast→Servizi, guardate tpl e tpl-sleep, ed attivateli. (tpl-sleep si mette poi in modo non-attivo perché dormiente)

Oltre ad immettere correzioni immette un servizio che calcolando l’uso del PC tramite algoritmo per controllare le ventole e altri dispositivi energivori.

Per un uso più “aggressivo” oppure si usa un ThinkPads e similari ecco la guida in inglese:

http://linrunner.de/en/tlp/docs/tlp-linux-advanced-power-management.html

PowerTop

Efficienza: ****

Semplice : *

È uno strumento di Linux che trova quei componenti che rendono il vostro computer portatile consumano più energia del necessario quando si non è in uso. Quello era teoricamente maggiore risparmio energetico: la CPU è rimasta bassa potenza per periodi più lunghi, fino a quando il computer è inattivo.

PowerTOP è un programma che raccoglie le varie informazioni provenienti dal tuo sistema e presenta una panoramica di come funziona il tuo computer portatile in termini di risparmio energetico.

PowerTOP ha quattro caratteristiche fondamentali:

  • Mostra quanto bene il sistema utilizza le funzioni di risparmio energetico dell’hardware in uso.

  • Visualizza componenti software colpevoli di un uso inefficiente delle funzioni di risparmio energetico.

  • Aiuta gli sviluppatori di Linux per testare le loro applicazioni e prestazioni migliori.

  • Esso fornisce all’utente suggerimenti per migliorare l’uso delle funzioni di risparmio energetico dell’hardware in uso.

Si scarica qui:

https://software.opensuse.org/package/powertop

Ma non essendo facile da usare ecco una GUI

https://software.opensuse.org/package/qpowertop

Jupiter

Efficienza: *****

Semplice : *****

Un progetto ottimo ma abbandonato e oramai funziona solo con Gnome/Mate e corrispondenti.

Permette di controllare la velocità della ventola e opzioni CPU, quindi di risparmiare corrente.

Comunque lo spiego qui

http://trucchisuse.altervista.org/blog/riscaldamento-e-consumo-di-corrente-in-suse-domestico/

Si può scaricare il RPM da qui

http://www.jupiterapplet.org/

e necessita di Gnome-python2

https://software.opensuse.org/package/gnome-python-desktop

Laptop-mode-tools

Efficienza: ****

Semplice : *

La modalità Laptop ModeLaptop Mode Tools è un pacchetto di risparmio energetico per computer portatile per sistemi Linux. Permette di estendere la durata della batteria del tuo computer portatile in diverse direzioni. È il modo principale per abilitare la funzionalità Modalità portatile del kernel Linux, che consente di gestire il disco rigido. Inoltre, ti consente di modificare una serie di altre impostazioni relative al potere utilizzando il file di configurazione asimple.

Copiato da: http://italiaunix.com/index.html/software/linux/tutorial/aumentare-durata-batteria-linux/

ATTENZIONE al terminale passare in modalità Root. Se non avete gedit potete usare un altro editor come per esempio kwrite

Installare da :

https://software.opensuse.org/package/laptop-mode-tools

Una volta istallato questo, modifichiamo il file del programma che regola la velocità della CPU, in modo da renderla meno sanguisuga, con il comando:

gedit /etc/laptop-mode/conf.d/cpufreq.conf

Ora al file che si apre, cerchiamo le stringhe BATT_CPU_MAXFREQ, BATT_CPU_MINFREQ, e BATT_CPU_GOVERNOR, e modifichiamoli così:

BATT_CPU_MAXFREQ=slowest

BATT_CPU_MINFREQ=slowest

BATT_CPU_GOVERNOR=powersave

Non vi preoccupate se abbiamo messo la massima frequenza della cpu sul minimo, se avrete bisogno di maggior potenza, potremo averla comunque. Adesso infatti installiamo un indicatore per regolare la frequenza della CPU, diamo da terminale: [dovrebbe essere già presente nel pacchetto Suse] zypper install indicator-cpufreq

Ora avviamolo con il comando “indicator-cpufreq”, dovrebbe aggiungersi automaticamente ai programmi all’avvio, se così non fosse, aggiungetelo voi. Ora, grazie a queso indicatore, potremo aumentare la frequenza della CPU (o il governor) per quei brevi periodi in cui ci servirà potenza, e tenere comunque un’ottima autonomia del portatile perchè la riabbasseremo una volta finito il lavoro. Se utiliziamo elementaryOS potremo avere dei problemi con l’icona dell’indicatore in wingpanel, risolviamo dando questi comandi:

[dovrebbe essere già presente nel pacchetto Suse]

zypper install gtk2-engines-pixbuf

killall indicator-cpufreq

cp /usr/share/icons/ubuntu-mono-dark/status/22/indicator-cpufreq* /usr/share/icons/elementary/status/22/

gtk-update-icon-cache /usr/share/icons/elementary/

indicator-cpufreq &

Ora passiamo alle impostazioni di luminosità del monitor, per prima cosa bisogna vedere dove sono posizionate le impostazioni della luminosità nel vostro sistema, solitamente è /sys/class/backlight/acpi_video0/brightness, ma potrebbe avere anche altre posizioni come /proc/acpi/video/VID/LCD/brightness, quindi, un modo per verificare dove si trovino queste impostazioni, è dare nel terminale:

cd /proc/acpi/video

e premere TAB per vedere come completa il percorso, se non accade nulla allora provate con questo comando:

cd /sys/class/backlight

E completate sempre il percorso con TAB. Se vedete acpi_video0 o radeon0 avete trovato il percorso giusto. Ora, diamo questo comando, modificando il percorso con quello del nostro sistema:

cat /sys/class/backlight/acpi_video0/brightness

Ci dirà il valore massimo di luminosità del nostro monitor. Ora modifichiamo il file che gestisce la luminosità, per impostare il cambio automatico quando utilizzeremo la corrente e quando saremo con la batteria:

gedit /etc/laptop-mode/conf.d/lcd-brightness.conf

Abiltate il controllo della luminosità modificando la riga CONTROL_BRIGHTNESS=0 con CONTROL_BRIGHTNESS=1 Ora scendete, e troverete qualcosa di simile:

#

# Commands to execute to set the brightness on your LCD

#

BATT_BRIGHTNESS_COMMAND="echo 3"

LM_AC_BRIGHTNESS_COMMAND="echo 12"

NOLM_AC_BRIGHTNESS_COMMAND="echo 12"

BRIGHTNESS_OUTPUT="/sys/class/backlight/acpi_video0/brightness

Modificate i numeri 3 e 12 con la luminosità che volete dal vostro computer a corrente e a batteria, e modificate la riga BRIGHTNESS_OUTPUT con il giusto percorso per le vostre impostazioni della luminosità. Una volta fatto questo, quando scollegherete il computer dall’alimentazione, la luminosità verrà abbassata automaticamente. Ora abbiamo ottimizzato i consumi del computer, ma non è finita! Perchè adesso, con il una velocità del processore più bassa, potremo avere il computer leggermente rallentato, ovviamente risolviamo anche questo piccolo inconveniente! Per prima cosa, installiamo prelink e preload, dando da terminale: [dovrebbe essere già presente nel pacchetto Suse]

zypper install prelink preload

E abilitiamo il prelink modificando il suo file di configurazione, dando da terminale:

gedit /etc/default/prelink

Trovate la stringa PRELINKING=unknow e modificatela con PRELINKING=yes. Ora date questo comando per iniziare a utilizzare il prelink:

prelink --all

Per chi non conoscesse questo programma, abilita una funzione molto importante nel sistema, che è di default su OSX. In parole povere, memorizza tutte le librerie utilizzate dai vari programmi del nostro computer, in modo da poterle aprire subito senza doverle cercare ogni volta, e questo aumenta notevolment la velocità di apertura dei programmi. Ora installiamo anche zRAM, che comprime la RAM meno utilizzata, in modo da velocizzare tutto il sistema. Installiamolo dando da terminale:

[dovrebbe essere già presente nel pacchetto Suse]
zypper install zram-config

(in alcune distro il pacchetto viene chiamato anche zram-enabler) E, come ultimissima cosa, se abbiamo un computer con poca ram, e che quindi utilizza molta swap, possiamo fargliene utilizzare di meno modificando un file di sistema, diamo quindi da terminale:

gedit /etc/sysctl.conf

E aggiungiamo alla fine del file:

vm.swappiness=10

Ora riavviamo il sistema, e avremo un computer veloce e con una notevole durata della batteria!

Altri.

Mi segnalano anche questo sito in inglese:
https://lesswatts.org/index.php

NOTA: Misteriosamente non è più raggiungibile, inoltre lo consiglio solo per chi è veramente capace!!!

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Precedente Shell in Opensuse Successivo Gli Office su Linux