Ripristinare GRUB ovvero l’avvio di SUSE

Il motivo può essere qualsiasi, da Windows installato che rompe le dipendenze come un altro Linux che in istallazione mette il suo GRUB/Lilo che non è compatibile con  Suse (capita con Ubunto) oppure un banale “salto di corrente” o altro.

Prendete il vostro DVD o chiavetta che avete usato per l’istallazione di Suse e fatelo partire con quello, (se nel BIOS lo avete correttamente settato di farlo partire con quel DVD o USB) vi appare la schermata iniziale d’installazione e premete subito il tasto spazio per fermare l’auto partenza sul disco normale.

Premete F2 e settate la lingua italiana, “dovrebbe” settarvi anche la tastiera.

Poi selezionate “sistema di salvataggio” e via.

Adesso aspettate e non preoccupatevi, addirittura lo schermo vi diventa vuoto con solo tre puntini colorati. Alla fine compare il prompt!

Vi chiede il “Login” e scrivete “root” e via.

Adesso dobbiamo capire quale è il settore dove parte normalmente detto MBR e quindi scrivete:

fdisk -l

Vi appare questo:

rappresenta-fdisk

Siamo sul disco sda (disco principale FISICO, quello secondario si chiama sdb) e in questo esempio vediamo che abbiamo diversi parti di “sda” dall’uno “sda1” al settimo “sda7”.

Solo tre sono Linux: sda5, sda6, sda7. Il sda5 è swap e quindi non ci interessa, il sda7 si vede dalla grandezza che è la Home. Quindi rimane sda6 che contiene i programmi e Suse.

Partiamo ad scrivere e mettiamo sda6 (ma voi mettete il vostro) nel comando di “mount”.

mount /dev/sda6 /mnt

Poi, scrivete esattamente (salvo quello che è tra parentesi tonde, che sono commenti):

mount –bind /dev /mnt/dev

mount –bind /proc /mnt/proc

mount –bind /sys /mnt/sys

(prima di “bind” ci sono due “-” ovvero “- -“)

chroot /mnt

(qui diventa rosso il prompt e nel caso cambiate il “sda6”)

grub2-install /dev/sda

(notate qui se da un errore o segnalazione, se il sistema non funzione è qui il punto principale da riportare sul forum, nel caso provate “grub2-install –force /dev/sda6”)

yast

Qui facciamo partire il programma yast e andiamo system→ Boot_loader (qui il Yast di Suse13.2)

Dovrebbe (certo che dovete rendervi conto che non è identico per tutti, questo è OpenSuse 13.2) essere in questo modo:

rappresenta1rappresenta2rappresenta3

nella zona “Boot Loader Details”

rappresenta-part

L’importate è che nella tab boot_loader_setting ci sia che sia “grub2” ed è ceccato “boot from master boot record” e “set active flag in partition for boot partition”. C’è chi mette anche ceccato “boot from extendet partition”, ma spesso prorio qui che da dei casini.

BENISSIMO…

Tirate fuori il DVD o chiavetta dell’installazione e date gli ultimi tre comandi

umount /mnt

exit

reboot

Adesso dovrebbe partire correttamente nel caso ci sentiamo sul Forum.

Comunque dato che per migliorar Linux …. Una opzione sarebbe buttare una bella bomba atomica su Redmond nello Stato di Washington (USA).….

 

Ciaooooooooooooooooooooooooooooo

Precedente Installare ed usare Firebird Successivo Installare Tomcat in multicast con altro web-server