Gli Office su Linux

Molti ritengono che Office sia solo quello della Microsoft: Niente di più sbagliato e infatti si chiama ufficialmente MS-Office Oppure Microsoft-Office! (marchi registrati)

Bisogna dire Che il nuovo MS-Office non è OpenXML strict (standard stretto ECMA), ma un suo “dialetto” pertanto scrivo se è compatibile sia OpenXML che nuovi formati MS-Office (“dialetto” OpenXML). OpenXML è detto anche OOXML.

Ci sono diversi concorrenti di MS-Office e molti, poi dipende dai gusti, più potenti e/o più pratici e/o altro..

Qui elenco quelli che sono disponibili anche per Linux, sono tuttora aggiornati e sono molto buoni. scarto pertanto quelli che non hanno pieno supporto o sperimentali o limitati.

Kingsoft Office – WPS

Kingsoft Office si propone come quella tra le migliori alternative disponibili e pure gratuite, proprio perché, secondo i produttori (ma anch’io lo dico), offre la miglior compatibilità con i file prodotti da Microsoft-Office anche i nuovi .docx, .docm, .xlsx and .xlsm, ecc. sia OpenXML. Non c’è nessun altro formato di un altro Office.

Insomma è più potente (addirittura li ripara) di Microsoft-Office sui sui formati vecchi e nuovi!

Peccato che la versione gratuita di Kingsoft Office, include solamente Writer (che corrisponde a Word), Spreadsheets (che corrisponde ad Excel) e Presentation (che corrisponde a PowerPoint). I dizionari sono compatibili (basta una semplice modifica) con quelli Libre/OpenOffice e Mozilla. I correttori sono una pecca!

Manca il supporto (una volta cera) dell’italiano ma c’è: Inglese, francese, tedesco,spagnolo, portoghese e russo. In parte cinese (ben 2 varianti), polacco, giapponese. http://wps-community.org/development

Esiste l’esportazione in PDF ed email e dispone di diverse funzionalità interessanti e un vastissimo parco di MODELLI cosa scarsamente usata in MS-Office dato che difficilmente (per via di bug e difficoltà) in MS-Office si possono usare.

Oltre ad essere adoperabile su Windows e OSX, Kingsoft Office è disponibile gratuitamente anche per Linux, Android (ed è ottimo) e IOS. Usa poca memoria ed è veloce.

Dispone di diverse interfacce grafiche, commutabili da menù, dallo stile “metro” per fare i fichi ma impacciati al “classica” per essere veramente produttivi

Qualche volta è disponibile la Beta di Kingsoft Office completa, ma attenzione è Beta!

http://www.kingsoftstore.com/

Qui la versione in Linux:

http://wps-community.org/

qui le dipendenze 64Bit:

zypper in fetchmsttfonts libGLU1 libICE6 libSM6 libXrender1 libfreetype6 libglib-2_0-0 
zypper in libgmodule-2_0-0 libgobject-2_0-0 libgstaudio-1_0-0
zypper in libgstinterfaces-0_10-0 libgthread-2_0-0 libmng1 libpng12-0 fontconfig cups-libs

SoftMaker FreeOffice

SoftMaker FreeOffice, sebbene sia una ottima suite molto compatibile MS-Office (vecchio e nuovo) è poco conosciuta.

SoftMaker FreeOffice contiene solamente TextMaker (che corrisponde a Word), PlanMaker (che corrisponde ad Excel) e Presentations (che corrisponde a PowerPoint), possiede poi utilità da scoprire. Possiede un sistema multilingua con diversi dizionari (ben 58) e “correttori” (ben 33).

Secondo un mio amico è quella più leggera in assoluto tra gli office qui descritti e questo si deduce dalla grafica della sua GUI.

Possiede i formati: OpenXML e MS-OpenXML completo (salvo database, ma possiede un modulo per DBase), Word, Opendocument (quello di Libre/OpenOffice), RTF, HTML, Pocket Word, text files, conversione in PDF.

Disponibile in: Inglese (Stati Uniti), inglese (Regno Unito), francese, tedesco, italiano, spagnolo, portoghese, olandese, ungherese, russo, bulgaro, greco, turco, arabo, cinese semplificato, giapponese.

Disponibile gratuitamente sia per un uso privato (free) che per un uso commerciale, ed è possibile scaricarlo in diverse lingue (italiano incluso), dopo una semplice registrazione (odio queste imposizioni), per i sistemi operativi Windows, Linux e Android. Dovete inserire una product-key per farlo funzionare che vi arriva per email e quindi che ogni tanto arriva una email promozionale.

Come mai la free richiede librerie 32bit (una marea) se scelgo l’install da 64bit?

Non si è dimostrato ben funzionante in Suse…. Dato che segue lo sviluppo su Debian? Programmatori di M.?

Per scaricare la versione free da qui.

http://www.freeoffice.com/en/

SoftMaker Office Professional (non free) amplia le caratteristiche dell’edizione standard aggiungendo: “SoftMaker eM client professionale” (prossimamente un derivato da Thunderird + sue estensioni), una sostituzione completa di tutte le funzioni per Microsoft Outlook per la gestione competente di messaggi di posta elettronica, contatti, attività e appuntamenti e ben quattro dizionari Berlitz (non disponibili nella versione di Prova) per le traduzioni da / a inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo, ecc. Esportazione in Epub e PDF professionale. In più una grafica con il “Nastro” stile MS-Office (che odio dato che mangia spazio visualizzazione e non è comodo) e qualche funzione in più (non lo hanno fatto ancora). Inoltre è più “pesante” della versione free.

Comunque non la consiglio dato che esistono diversi difetti enormi. Esempio non mi parte il “apri file” e quindi si “impianta”. Segnalai i problemi ma pare che se ne F.

Per la versione di Prova o Pagante in istallazione si consiglia di fare un

sudo zypper refresh

sudo zypper –non-interactive install softmaker-office-2016-765.x86_64.rpm

Quindi richiederà libudev.so.1 o libudev.so.0  ma loro dicono di ignorare questo messaggio, comunque su OpenSuse 42.3 non mi dice nulla salvo che il pacchetto non è firmato (questo perchè è una conversione da  .DEB che è un sistema d’installazione inferiore al .RPM) quindi da ignorare.

http://www.softmaker.com/english/ofl_en.htm

 


Calligra – ex Koffice

Calligra Suite (precedentemente nota come KOffice) è una tra le migliori soluzioni gratuite disponibili peccato che sia ancora in costruzione. Peccato sia “giovane” perchè molto potente e facile!

Dispone di diverse lingue, dizionari e correttori. può scrivere in diversi formati anche se non in piena compatibilità con il vecchio e nuovo MS-Office e OpenXML.

Calligra Suite offre Words (che corrisponde a Word), Sheets (che corrisponde ad Excel) e Stage (che corrisponde a PowerPoint), Flow (schemi) e poi, qui il suo punto di forza tanto che sono istallabili anche separatamente dalla suite, diversi moduli in più:  Braindump, Karbon, Kexi, Krita.

-Braindump

Braindump è uno strumento per scaricare e organizzare il contenuto del tuo cervello (idee, disegni, immagini, testi …) al computer. Funziona che permette di creare e modificare le lavagne, che sono infinite tela su cui è possibile aggiungere testi, immagini, grafici, disegni … ecc.

-Karbon

Karbon è un vettore un’applicazione di disegno con un’interfaccia utente facile da usare, altamente personalizzabile ed estensibile. Questo rende Karbon un’applicazione ideale per gli utenti che iniziano a esplorare il mondo della grafica vettoriale così come per gli artisti che vogliono creare arte vettoriale mozzafiato.

-Kexi

Kexi è un applicazioni di database. Può essere utilizzato per la progettazione di applicazioni di database, l’inserimento e la modifica dei dati, l’esecuzione di query e l’elaborazione dei dati. I moduli possono essere creati per fornire un’interfaccia personalizzata per i vostri dati. Tutti gli oggetti di database – tabelle, interrogazioni, moduli, report – sono memorizzate nel database, rendendo più semplice la condivisione dei dati e il design. supporta TUTTI i database/RDBMS.

-Krita

Krita è per fare schizzi e pittura creativa. Se si desidera creare quadri d’arte, fumetti, concept art o texture, Krita supporta la maggior parte tavolette grafiche. Serve anche per rapide modifiche dato che è semplicissimo da usare.

È utilizzabile gratuitamente sia su Windows che su Mac OS X e diverse distribuzioni di Linux. Porta dietro ovviamente tutte le dipendenze KDE e QT.


Open/ LibreOffice

Quando si parla di alternative per Office il primo programma che viene in mente è OpenOffice & LibreOffice, uno dei più popolari programmi open-source per ufficio che permette di creare documenti e testi (Writer), fogli elettronici (Calc), presentazioni (Impress), grafica (Draw), database (Base, in diversi formati), simboli matematici (Math) e altro ancora.

Logico che qui parliamo e consigliamo LibreOffice dato che sia più potente e sviluppato e che OpenOffice sia rimasto per i 32Bit (è anche molto più leggero quindi più adatto su PC poco potenti) e come “sentiero di guida” ODF.

Fa le stesse cose che fa MS-Office (TUTTE) e grazie alle estensioni (gratuite) è molto più potente di MS-Office! Addirittura si può programmare. Le macro di Calc sono molto più potenti di quelle di Excel e supporta, pure, una certa esportazione (non, meno male, il VisualBasic).

E’ disponibile in moltissime lingue, italiano compreso (anche dialetti!), e funziona su tutti i computer e OS. Possiede una enormità di dizionari e correttori.

I file vengono gestiti col potentissimo formato ODP (OpenDocument) ma salva/carica anche nei formati di Microsoft Office e tantissimi altri formati.

Peccato che sia i vecchi formati MS-Office che quelli nuovi non sono pienamente supportati. Altra pecca è la “pesantezza”. Una falsa-pecca è che usa una interfaccia “passata” (direste chi se frega, ma notate che certi lodano la interfaccia “metro” per solo piacer di vista visto che è scomoda e lenta e non si vede più un C.) che però si può abbellirla con la grafica “Firefox”.

Curiosità: OpenOffice deriva da StarOffice (epoca SUN),  ex OfficeStar (anche chiamato StartOffice) derivato dai costruttori di WordStar. WordStar era il leader mondiale nel MS/DOS e CP/M fin al sabotaggio MS che cambiò le API Windows per ammazzare il concorrente. LibreOffice deriva da GO-Office della Novell (su licenza SUN) e rilasciato libero e quindi giocoforza anche dalla Oracle quando comperò la SUN.

http://www.libreoffice.org/

https://it.libreoffice.org/

http://www.openoffice.org/


Gnome-Office

Gnome-Office non è proprio un office integrato ma Abiword (testi) + Gnumeric (tabellare foglio elettronico) + Ease (presentazioni).

Il tutto da caricarsi pezzo per pezzo sarebbe:

  • AbiWord – Word processor (supporto OpenDocument Format).

  • Evince – Document viewer (PDF).

  • Evolution – Groupware e Email

  • Gnumeric – Spreadsheet (tabellare foglio elettronico).

  • Inkscape – Vector Graphics e Presentation Creations

  • Ease – Presentazioni

  • GnuCash – financial.

  • gLabels – label designer

  • Glom – database designer similare al Filemaker

  • Dia – diagrammi

Ottimo per PC con scarsissime prestazioni!!!

A livello tecnico a questa suite mancano davvero poche funzionalità e correzioni per poter essere portata all’altezza di Open/Libreoffice, anzi con tutti i programmi è molto di più.

Però il vero asse sono le tre per essere un Office:

Abiword in particolare dovrebbe migliorare il supporto ai formati MsOffice e OpenOffice anche se il proprio è eccezionale.

Gnumeric è il software più apprezzato per l’analisi statistica e potrebbe diventare, se ben supportato, il miglior foglio di calcolo in circolazione.

Ease invece è in costruzione e sinceramente fino ad almeno una versione stabile non saprei esprimermi. Però per chi fa presentazioni “veloci” è molto comodo.

https://wiki.gnome.org/action/show/Projects/GnomeOffice


Onlyoffice

Questa è una novità che offre anche soluzioni Server, Cloud, mobile oltre che “desktop” funzionante anche su Linux, il suo punto di forza è “Connettiti al server e collabora ai documenti con il tuo team: co-edita in tempo reale, revisione e interagisci usando la chat.”

Richiede pero un boost-filesystem per essere installato..

https://www.onlyoffice.com/it/


On-Line

Recentemente si possono usare potenti Office attraverso il browser che oltretutto oltre semplificare l’installazione (che non c’è) permettono una ottima condivisione dei documenti anche se ci si deve fidare della riservatezza di avere i documenti messi in un server esterno.

  • Google Documenti, disponibile attraverso Google Drive . Richiede un account gratuito della Google ma con un massimo di accessi, dopo si paga.
  • Microsoft Office Online, disponibile attraverso OneDrive . Richiede un account gratuito (per provarlo) della Microsoft e spesso non funziona bene con browser diversi da Internet Explorer, inoltre OneDrive è ancora in sviluppo.
  • ThinkFree Online, molto potente, per poterla utilizzare, però è necessario (ma oramai è indispensabile per un PC) che sul computer ci sia installato il Java meglio il JRE.
  • Zoho Office, attraverso la struttura Zoho, molto completo e veloce.

 

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Precedente Risparmio energetico su Linux Successivo Problemi comuni e soluzioni OpenSuse 42