Fare banner gif

Come fare dei Banner (riquadri di pubblicità) animati ovvero come gif con Gimp?

Qualcuno dirà che ci sono vari servizi on-line per farli ma richiedono registrazioni e quindi invio di pubblicità o peggio e poi si può fare solo quello che vogliono loro.

Fare un banner è facilissimo con Gimp, semmai ci vuole uno spirito artistico ma volendo potete scopiazzare quelli che già vedete i giro.

Nota: Uso Gimp 2.8.18 .

Tratto da: https://www.wikihow.it/Creare-una-GIF-Animata-con-GIMP

Dunque su OpenSuse avete già Gimp, nel caso contrario scaricatelo.

 

Inizia Dimensioni

I banner pubblicitari vanno generalmente dai 60 ai120 pixel di altezza e dai 400 agli 800 pixel di larghezza.

Comunque le misure standard (che poi standard non sono):

  • Per i pulsanti, l’altezza è generalmente inferiore ai 40 pixel e la larghezza non supera i 300.

Mentre la grandezza:

  • 200 pixel di larghezza e 20 di altezza
  • 300px larg. 20h
  • 300 x 100
  • 728×90
  • 720×300
  • 250×250
  • 180×150
  • 336×280

 

Base IAB:

  • Rectangles e pop-up: banner rettangolari della grandezza di 300×250 (rettangoli medi), 250×250 (quadrato), 240×400, 336×280 (rettangolo grande), 180×150 (rettangolo piccolo);
  • Banner e buttons: sono i banner detti anche bottoni di navigazione, di forma rettangolare, spesso con una netta preminenza dell’asse orizzontale. Dimensione 468×60, 234×60 (mezzo banner orizzontale), 88×31, 120×90, 120×60, 120×240 (banner verticale), 125×125;
  • Wide Skyscrapers: sono banner verticali della dimensione di 160×600, 120×600;
  • Leaderboard: sono banner orizzontali dal formato di 728×9

Comunque più informazioni :

Dimensione banner: i formati più efficaci nei diversi canali [guida]

Inizia Lavoro

OK, quindi apriamo Gimp, Menu->File->Nuovo e selezioniamo una misura. (consiglio 200 pixel di larghezza e 20 di altezza).

Vedi se la casella degli “strumenti” sia visibile e che lo strumento “Livelli” sia disponibile, nel caso si vedono in “menu->strumenti”. Da quelli facciamo di tutto.

Dal Pannello Strumenti, Usate lo strumento Secchiello per riempire il livello di sfondo (consiglio con il nero).

Nota: Volendo potete riempirlo con un motivo oppure una immagine di sfondo, ma per imparare iniziate con il nero.

Su il pannello Filtri-> Render-> Motivi-> Griglia, sblocca (rompi il simbolo della catena) i valori orizzontali e verticali cliccando sul simbolo della catena che appare nel mezzo.

Immettere 3 di Ampiezza Orizzontale, 4 di Ampiezza Verticale, 0 di Intersezione, 22 di Spaziatura Orizzontale, 18 di Spaziatura Verticale, 2 di Intersezione Spaziatura, 1 di Offset Orizzontale, 0 di Offset Verticale e 6 di Intersezione di Offset.

Nota: Serve per offrire la griglia su dove agire.

Seleziona un colore (consiglio rosso scuro) per le linee di griglia orizzontali e verticali, poi fai clic su OK.

Utilizza lo strumento Livelli -> tasto destro del mouse su Livello di Sfondo -> Duplica Livello.

Ora fai clic destro sul livello denominato Duplica Sfondo, scegli Proprietà Livello e rinominalo in qualcosa di semplice come “slide 1″. (slide = diapositiva)

Ripeti la duplicazione dei livelli, noterete che ogni livello si rinomina da solo sulla base del nome sulla prima slide.

Adesso avete creato i vari fotogrammi che nel caso si chiamano slide ovvero diapositiva.

Quindi potete riutilizzarlo per altri lavori, e per faro salvatelo sempre in formato XCF (il formato base di Gimp) e con un nome “parlante” (che si capisce cosa sia dal nome).

Il lavoro vero

In pannello Livelli ora nascondi tutti le diapositive, cliccando sull’icona a forma di occhio lì accanto. (deve sparire l’occhio)
Potete lavorare su gli singola diapositiva (selezionandola e attivando l’occhio) mettendo colore, testi, immagini, ovviamente tenendo conto che appariranno in rapida successione.
Quindi se riempite di vari colori le varie diapositive apparirà un effetto flash, se riempite con una scritta spostata per ogni diapositiva avrete una scritta che cammina, ecc.. ecc..
Attenzione al pasticcio, quindi consiglio per ogni modifica di salvare e soprattutto che lavorate su una singola diapositiva con un singolo occhio attivato. Non usate la prima diapositiva!
Ricorda che le immagini di tipo gif hanno solo 256 colori disponibili, trasparenza inclusa, così non conviene inserire troppa ombreggiatura, perché scomparirebbe durante l’esportazione finale.
 

Finale

Alla fine eliminate la prima diapositiva.

Nota: Quest’ultima modifica ti consente di correggere gli errori ed estendere l’animazione se scegli di duplicare lo sfondo, anche se alla fine, solitamente, per l’animazione non è necessario.

Da Menu->File -> Esportazione. Seleziona “Salva come Animazione” e fai clic su “Esporta”. Qui potete decidere anche a velocità della animazione (più alta è più lenta).

Nota: Esiste pure uno spazio per i commenti dove potete mettere il copyright. Loop significa che alla fine della animazione questa si ripete.

 

Fatto

Adesso non vi resta che provarlo e vi consiglio di visualizzarlo con un Browser…

Per inorridire! Non vi preoccupate i primi lavori non vengono mai bene!!!

Inclusione WEB

il codice HTML per includere (nell’esempio il mio) è:

<a href="http://trucchisuse.altervista.org/blog/" target="_blank">
<img class="aligncenter wp-image-1250 size-medium" src="http://trucchisuse.altervista.org/blog/wp-content/uploads/2018/02/bannertrucchisuse.gif" alt="Trucchisuse" width="320" height="247" />
</a>

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Precedente Abbellire LibreOffice Successivo I CAD su Linux