Database Access in Linux

Recentemente, una persona di mia conoscenza gli è uscita la frase “Ma in Linux non si può usare Access”; Considerazione che mi fece sgranare gli occhietti!
Nerd

Ci sono mille modi d’utilizzarlo in Linux!

Solo che nessuno lo usa in quanto porta dietro una serie di gravi problemi tra cui il carente motore JET!!! Mille volte meglio usare Dbase (ancor oggi sviluppato) o SQLite (meglio la ver.3) o lo strapotente Firebird (è sia DB che RDBMS) se volete trasportare un file database o usarlo per piccole applicazioni.

Pensate che una volta un capo è uscito con la frase che Access era il più adatto…. Che in ben 10 programmatori (tutti esperti e molti anche Analisti e Architetti) ci siamo guardati in faccia, soffocando il riso, per capire che stava per sparare una caz…. Il capo, perspicace, fece un immediato dietrofront non finendo la frase e dicendo che ci aggiornava!

Poi uno è libero di torturarsi come vuole (se vi piace?) e spesso giungono DB che derivano da MS-Office e quindi ari-eccoti Access.

Nota: Si scrive proprio Access con 2 “S”.

I modi migliori di leggerlo sono installare Kexi che fa parte del pacchetto Calibe (ex-KOffice) dal repo e se non volete sprecare spazio (ma è minimale e da compilare) installare KNODA http://sourceforge.net/projects/knoda/

Ancor più minimale è MDBtools (non da compilare); Qui le istruzioni
http://www.volalibero.it/access_con_linux.php

Ma per Open – LibreOffice???

Parte il fatto che potete seguire la guida con i MDBtools…..

Niente paura c’è la potenza Java che ci da una mano! Inoltre questo lavoro servirà per altri programmi.

Scaricare i driver da qui (StelsMDB JDBC Driver v2.5) La ver. Per uso personale (per quanto capisco) è libera.

http://www.csv-jdbc.com/download.htm

Mettiamoli in (sono 4 nella cartella mdbdriver e occorre essere root) in /usr/java/jre1.7.0_05/lib/ext o/e /usr/lib/java-ext (quest’ultimo su Fedora e simili)

Ovviamente per le prove abbiamo un file Access .mdb chiamato prova.mdb in /home/utente/

Proviamolo

Apriamo Open o LibreOffice, meglio la parte “Base” (in altri è chiamato “Database”).

Ci chiede come vogliamo caricare il file, noi rispondiamo “collega ad database esistente” e settiamogli “jdbc” e premiamo “avanti”.

Anche se è il secondo rigo (consiglio da qui) mettere nella voce “classe di driver jdbc” la stringa “jstels.jdbc.mdb.MDBDriver2” e poi cliccare “classe di prova”.

Se risponde che è caricato (il driver) abbiamo fatto bene il lavoro prima, se no, provate un altro percorso d’istallazione dei driver o altro.

Poi saliamo lo sguardo è nella voce “URL della sorgente dei dati” scriviamo “JDBC:jstels:mdb:/home/utente/prova.mdb”.

Capite che la parte “jdbc:” è incancellabile, dunque non scrivetela più volte. Se il vostro DB si trova da un’altra parte o altro nome cambiate la parte “/home/utente/prova.mdb”.

Clicchiamo avanti e appare di inserire password e utente che lasceremo vuoti se il nostro db non è protetto (ma quando mai??? Comunque questo non lo provai!).

Clicchiamo “fine” e apparirà il nostro database Access perfettamente caricato!

Altri sistemi

Esistono diversi altri sistemi tra cui usarlo tramite ODBC che è un sistema dei vecchio UNIX scopiazzato da Windows.

Dovrebbe esiste poi un vecchio driver fatto al tempo di Xenix, peccato che è incompatibile con le nuove versioni di Access.

I migliori sistemi sono quelli detti sopra.

Conclusione:

Mi pare che sia tutto per oggi e basta con il cess…. Pardon Access.

Rolling On The Floor

Precedente Fare FTP server con Suse Successivo Sicurezza in OpenSuse desktop in ambito domestico