Che bello è TDE

Quando iniziai con il Linux, usavo Gnome ma poi non mi ci trovavo bene. Vidi KDE3 e da quel momento e soprattutto perchè Gnome diventava troppo “complesso” (spesso pesante) lo usai come Ambiente Grafico Finestre, preferito.

Poi esce KDE4 e il salto evolutivo si “vede” con la sua tecnologia “Plasma”.

Posseggo dei vecchi PC e quindi provai l’installazione di KDE3 (con Suse), dato che può stare benissimo in pochissimo spazio (consigliato 512MB ma viaggia con 256MB) ed è un vero Desktop Eviroment (DE), ma alcune dipendenze in Suse (specie di HAL) mi hanno fatto desistere. Punto quindi su IceWM, JWM e LXDE e poi LXQT.. e molti altri.

OK, posso fare di tutto ma non sono DE e il LXDE è scarso. Anche se con LXQT hanno fatto strada avanti, ma questo LXQT mangia tanta memoria e non è stabile anzi è in sviluppo, poi si basa sulle nuove QT che non sono stabili di loro.

POI l’illuminazione!

Trinity

Ma c’è TDE, meglio detto Trinity che è il progetto ripreso e migliorato ma soprattutto aggiornato di KDE3…. Io uso la versione R14.0.1 .

Si può scaricare da qui
https://software.opensuse.org/package/patterns-trinity

La base è Trinity Desktop Environment R14.0.1 io preferisco il lavoro di embar-.

Poi scarica con Yast2 tutti i programmi che servono (basta cercare Trinity), uscire “chiudi sessione”, e poi, settare TDE ed ecco TDE in tutta la sua bellezza.

TDE

Per chi vuol fare le cose per benino:

https://wiki.trinitydesktop.org/OpenSUSEInstall

Soprattutto la parte .

zypper remove arts hal kdeaccessibility3 kdeartwork3 kdebase3 kdebindings3 kdeedu3 kdegames3 kdegraphics3 kdelibs3 kdemultimedia3 kdenetwork3 kdepim3 kdesdk3 kdetoys3 kdeutils3 kdewebdev3

Con un task manager poi cercate dei servizi/programmi di altri DE/WM, se ci sono qui son spiacente ma dovete disinstallarli….

Perfomance

Su una CPU Atom con 1GB con ovviamente Suse 13.2-32Bit, il TDE mi occupa solo 200MB e nemmeno 1% di CPU per i servizi!!! (e non è ottimizzato!)

Malgrado questo risponde benissimo (è un poco più lento di IceWM e JVM) ed è più veloce di altri DE/WM, anzi più veloce del LXQT e  anche consumando meno memoria (almeno 100MB) e senza nessun problema (stabilissimo) e avendo un Ambiente Grafico più completo e compatibile con KDE.

OK: Ti metto come avvio!!!

Problemini

Il progetto, si può dire, non è più KDE3 ma migliorato:

Hanno tolto le dipendenze di HAL (per il più moderno UDEV) e le vecchie librerie che oramai era un dramma trovarle e passano dalle librerie QT3 alle QT4 e varie migliorie tra cui spicca passare il motore HTML alle WebKit! Porteranno, ma già preparano, il sistema d’installazione dell’ambiente da Automake al CMake.

Logico che questo non è indolore!

Ci sono un sacco (ben oltre i 500) PaperCut ovvero piccoli errorini che insieme danno veramente fastidio, molti dei quali già di KDE3. Esempio: I Widget (tra cui il supporto in Java), detti in KDE Karamba, non funzionano ancora. Il menu non c’è la sotto-suddivisione di KDE4 e quindi vi appare in ogni voce del menu una sfilza di programmi.

Inoltre il porting (passare) da QT3 al QT4 è al 60%, insomma siamo alla “metà strada” che obbliga ad aver un misto di librerie e spesso caricare due uguali ma una QT3 e l’altra QT4. Il tutto si complica dato che spesso non si può fare una semplice sostituzione di librerie o righe di codice ma veramente riscrivere il codice. Poi QT4 (che ritengo ancora incompleto) richiede spesso più memoria e fornisce meno performance dato la sua logica object-dependence ovvero tende ad avere più possibilità di oggetti per ogni oggetto.

Dunque fintanto che il porting alle QT4 non è completo, che si prevede alla versione R15 (siamo alla R14), non si può usare le librerie/utilità WebKit e Cmake.

Va detto che qualche vecchio programma di KDE3 dia fastidio e va quindi eliminato come faccio notare nella descrizione della installazione.

In Suse non è direttamente supportato ma è il lavoro di François Andriot (PunisherHD) o Mindaugas Baranauskas (embar-).

 

Considerazioni

Spesso si usano Window-Manager (WM) al posto di DE perchè non si dispone di un PC potente (o vecchio) oppure DE (Desktop Enviroment) poco completi.

Questo TDE supera qualsiasi prova, pochissima memoria (sul mio siamo sui 200MB), veloce (OK, c’è di meglio ma un solo secondo in più o meno non cambia), compatibile applicazioni KDE (anche Gnome), comodo, completo, stabile, ottima grafica pure completa, pieno di programmi di utilità, ecc.. CHE SI VUOLE DI PIÙ???

Che Trinity è anche in versione 64Bit, il che consente di avere maggiori risorse come per esempio chi usa pesantemente grafica, programmazione o musica/video.

 

Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

 

Precedente SWAP ovvero l'aerea di scambio memoria Successivo Voglio il CAD su Linux: BricsCAD